Il rinnovamento

Fin da subito i due fratelli Silvio e Sergio Giacomini capiscono che devono rinnovare il loro parco macchine e passano dai torni manuali a quelli a controllo numerico e lo fanno anche nell’ottica di ingrandirsi.

Comprano quindi il terreno adiacente al loro attuale magazzino e vi costruiscono un capannone, molto più grande all’interno del quale si iniziano ad inserire i nuovi macchinari a controllo numerico.